Navigazione veloce

Patto di corresponsabilità

Il Patto Educativo di corresponsabilità definisce in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica, studenti e famiglie.

La scuola è l’ambiente di apprendimento in cui promuovere la formazione di ogni alunno, la sua interazione sociale, la sua crescita civile, e, con il seguente patto, si propone di costruire un’alleanza educativa con gli alunni e le famiglie, al fine di condividere, in un rapporto di fiducia reciproca, un percorso formativo ed educativo inteso a guidare gli studenti verso il successo scolastico e una compiuta crescita personale.           

IL PATTO DI CORRESPONSABILITA’                                                                                                    

L’Istituto Comprensivo “Carchidio-Strocchi” ha fatto propri in questi anni i modelli di una SCUOLA CHE ASCOLTA, dando spazio alla parola, e quelli di una SCUOLA CHE OPERA, che ha cioè come obiettivi l’identità, le relazioni positive, la democrazia e l’integrazione, intesi come valori non “predicati”, ma “praticati”. 

Perché questo documento?

  • Per offrire informazioni chiare su quanto verrà chiesto ed offerto agli alunni, ai genitori ed alla scuola.
  • per collaborare con       le famiglie, coinvolgendole nella definizione degli obiettivi e degli interventi educativi per gli alunni.
  • per chiarire ciò che è di competenza della scuola, ciò che è di competenza della famiglia e ciò che è possibile e utile fare insieme.

Da dove nasce questo documento?

  • Dai bisogni individuali e di gruppo che gli insegnanti ed i genitori rilevano all’inizio e durante l’anno scolastico;
  • dalla programmazione comune dell’Istituto Comprensivo;
  • dall’analisi del territorio e delle realtà locali;
  • dalle esperienze sul campo di insegnanti e genitori. 
 

La scuola si impegna a:

La famiglia si impegna a:

L’alunno si impegna a:

OFFERTA FORMATIVA

• Creare un ambiente educativo sereno e rassicurante;
• Favorire momenti d’ascolto e di dialogo;
• Incoraggiare, gratificando, il processo di formazione di ciascuno;
• Favorire l’accettazione dell’ “altro”, la cooperazione e la solidarietà.

• Leggere, capire e condividere il
Piano dell’Offerta Formativa;
• Sostenere l’Istituto nell’attuazione di
questo progetto

. mantenere l’impegno costante rispetto alle regole e alle richieste scolastiche

• Considerare la Scuola come un
impegno importante.

RELAZIONALITA’

• Favorire un ambiente sereno e adeguato al massimo sviluppo delle
capacità dell’alunno;
• Promuovere rapporti interpersonali
positivi, fra alunni ed insegnanti;
• Stabilire regole certe e condivise;
• Lottare contro ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;               

• Riconoscere la funzione formativa
della Scuola e dare ad essa la giusta
importanza in rapporto ad impegni extrascolastici;
• Condividere con la scuola le regole del vivere civile, dando importanza alla buona educazione, al rispetto degli altri e delle cose di tutti;
• Impegnarsi in un dialogo sia costruttivo con l’istituzione nel suo complesso, sia con gli insegnanti delle classi;

• Comportarsi correttamente con
compagni ed adulti evitando offese verbali e/o fisiche;;
•muoversi nello spazio in modo ordinato;

– utilizzare con cura arredi e oggetti scolastici dei vari ambienti.
• Accettare le difficoltà e gli errori   degli altri;
• Rispettare le leggi, e le regole della convivenza civile;
• Esprimersi con un linguaggio corretto;
•  Accettare il punto di vista degli altri   e sostenere con correttezza la propria opinione;

COMUNICAZIONE
E PARTECIPAZIONE

• Mandare avvisi, comunicazioni e
annotazioni per mantenere uno
stretto e costruttivo contatto con le
famiglie;
• Dare agli alunni competenze sociali   e comportamentali;
• Comunicare costantemente con le famiglie in merito ai risultati, alle difficoltà, ai progressi nelle discipline di studio oltre che ad aspetti inerenti il comportamento ;
• Prestare ascolto ai problemi degli studenti, così da ricercare ogni possibile sinergia con le famiglie;
• Aprire spazi di ascolto e occasioni di incontro e di confronto;                              • Ritirare e custodire, per 5 giorni, i cellulari utilizzati in modo inappropriato.

• Firmare sempre e tempestivamente     tutte le comunicazioni per presa visione;
• Evitare di esprimere opinioni o giudizi   sugli insegnanti e sul loro operato, in presenza dei figli, cercando invece il dialogo con i docenti per affrontare eventuali problemi;
• Partecipare alle riunioni previste (assemblee, colloqui…)

• Responsabilizzare i figli sull’uso corretto dei cellulari e ad accettare le sanzioni previste dalla scuola in caso di utilizzo inappropriato.

• Essere responsabili e collaborativi nei confronti delle consegne ricevute;
• Riflettere con adulti e compagni sui
comportamenti da evitare e sulle eventuali annotazioni ricevute;
• Collaborare alla soluzione di problemi;

 • Evitare l’utilizzo di cellulari a scuola.

 

INTERVENTI
DIDATTICI

• Valorizzare le potenzialità degli alunni al fine di migliorarne l’apprendimento;
• Effettuare interventi
per curare il percorso di apprendimento di tutti e di ciascuno con le risorse disponibili nella istituzione;
• Realizzare i curricoli disciplinari nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa, tutelando il diritto ad apprendere;
• Procedere alle attività di verifica e di valutazione in modo congruo rispetto ai programmi e ai ritmi di apprendimento, chiarendone le modalità e motivandone i risultati;

• Sostenere le scelte didattiche della scuola;
• Cooperare con gli insegnanti per l’attuazione di eventuali strategie di recupero. E nei confronti del gruppo e dei singoli alunni;

• Partecipare alle attività proposte e rispettare le consegne;
• Mettere in atto un atteggiamento responsabile, per   raggiungere gli obiettivi fissati.

-Portare a scuola il materiale didattico necessario allo svolgimento delle lezioni ( libri, quaderni, cancelleria..)

PUNTUALITA’

• La scuola si impegna a garantire la
puntualità e la continuità del
servizio scolastico per quanto riguarda le sue competenze organizzative.

• Garantire la regolarità della
frequenza scolastica e il rispetto del calendario scolastico( limitare assenze per vacanze, sett. Bianche, crocere..);
• Garantire la puntualità del figlio ad ogni ingresso ed uscita ;
• Giustificare e motivare le  assenze e comunicare  le richieste di entrata e uscita fuori orario.

• Rispettare l’ora di inizio delle lezioni;                                                 • Essere consapevoli del valore della puntualità;

COMPITI

•Garantire una distribuzione equilibrata dei compiti nell’arco della settimana;
• Fare in modo che ogni lavoro
intrapreso venga portato a termine.

• Evitare di sostituirsi ai figli   nell’esecuzione dei compiti e
nell’assolvimento degli impegni;
• Aiutare i figli a pianificare gli impegni e ad organizzarsi;
• Richiedere ai figli di portare a termine ogni lavoro intrapreso. 

Mantenere una forma di attenzione e di controllo a distanza sull’esecuzione dei compiti                              

• Prendere regolarmente nota dei compiti assegnati;
• Pianificarli ;
• Svolgerli con ordine, rispettando le consegne;

VALUTAZIONE

• Considerare l’errore come tappa da
superare nel processo individuale di apprendimento;
• Controllare con regolarità i compiti e
correggerli in tempi
ragionevolmente brevi;
• Garantire la trasparenza della valutazione.

• Collaborare per potenziare nel
figlio una coscienza delle proprie risorse e dei propri limiti;
• Sostenere i propri figli nell’affrontare le difficoltà scolastiche e gli eventuali insuccessi;
• Stimolare e incoraggiare i figli ad utilizzare al massimo le proprie potenzialità.

• Considerare l’errore occasione di   riflessione, per migliorare;
• Impegnarsi per ottenere risultati adeguati.

 

E importante sapere che il problema puo essere risolto, con l’aiuto di un medico. e sicuro comprare viagra online, come acquistare generico http://www.comune.montebellodibertona.pe.it/phocadownload/cache/cialis-farmacia-en-madrid-it.html. viagra quanto costa in farmacia, cialis generico costo mexico – vendita viagra a san marino Roma